X

Accesso utenti autorizzati

Audit e Diagnosi Energetica

Pubblicato mercoledì 17 febbraio 2016

ISO 50001, Audit e Diagnosi Energetica da obbligo normativo a fattore di successo

Il Decreto Legislativo 4 luglio 2014 n. 102 di attuazione della Direttiva 2012127/UE sull´efficienza energetica, entrato in vigore il 19 luglio, introduce l´obbligo per le Grandi Imprese e le Piccole e Medie Imprese a forte consumo di energia, di effettuare un Audit Energetico, entro il 5 dicembre 2015 e successivamente ogni 4 anni.


Quali gli obblighi

Le Grandi Imprese e le Piccole e Medie Imprese a forte consumo di energia (energivore) hanno l´obbligo di eseguire I´Audit Energetico, su tutti i siti produttivi localizzati sul territorio nazionale. Tale obbligo non si applica alle Imprese che hanno adottato sistemi di gestione conformi alle norme lSO 50001 oppure EMAS e ISO 14001, a condizione che questi ultimi includano un audit energetico, redatto sempre secondo i requisiti stabiliti dall´Allegato 2 del decreto.

Le sanzioni

Le Imprese che non effettueranno l´audit entro la data prevista dal Decreto saranno soggette a sanzioni amministrative.

A chi rivolgersi

L´analisi sarà condotta da La Mia Energia ed i risultati di tali audit dovranno essere comunicati all´ENEA, che li verificherà e ne curerà la conservazione. Decorsi 24 mesi dalla data di entrata in vigore del decreto, gli audit dovranno essere eseguiti solo da Soggetti Certificati, in base alle norme UNI CEI 11352 (ESCo) e UNI CEI 11339 (Esperti in Gestione dell´Energia).